Il nuovo dispositivo da masticare per il riequilibrio della masticazione.

Protocolli di utilizzo per ortodontisti

Prevenire e risolvere. Gli obiettivi principali nell’utilizzo di Alifix.

Alifix è stato studiato per un utilizzo da parte del medico, dei collaboratori e direttamente dai pazienti, a casa.

Quando si usa: 4 casi
Diagnosi della muscolatura prima di iniziare la terapia ortodontica.
Per rinforzare la muscolatura prima della terapia con apparecchi funzionali.
Dopo la correzione dei problemi strutturali maggiori per eliminare le vecchie abitudini, riequilibrare e rinforzare la muscolatura.
Al termine della terapia ortodontica per facilitare la stabilizzazione e stimolare meccanicamente l’osso.

Quando si usa: 4 casi


Diagnosi della muscolatura prima di iniziare la terapia ortodontica.
Per rinforzare la muscolatura prima della terapia con apparecchi funzionali.
Dopo la correzione dei problemi strutturali maggiori per eliminare le vecchie abitudini, riequilibrare e rinforzare la muscolatura.
Al termine della terapia ortodontica per facilitare la stabilizzazione e stimolare meccanicamente l’osso.

Utilizzo in studio

Protocollo di Screening.

(5 minuti)

È utile a individuare i pazienti con ridotta capacità di adattamento e muscolatura debole. Una muscolatura stanca e disequilibrata (spesso asintomatica) riduce la stabilità del trattamento.

Test della stanchezza.

E’ un test da sforzo (leggero) che fa emergere i problemi muscolari non evidenti (silenti).

  • Inserire Alifix tra i denti, prima con lo spessore maggiore del cuneo posteriore e poi anteriore chiedendo al paziente in quale posizione si sente più comodo (utilizzare la posizione più comoda).
  • Fare masticare dolcemente fino alla comparsa della prima sensazione di stanchezza muscolare.
  • Se la stanchezza insorge prima di 5 minuti, il rischio di sviluppare problemi disfunzionali a qualsiasi cambiamento dell’occlusione è presente in misura tanto maggiore quanto è ridotto il tempo.

Stanchezza monolaterale

Quando la stanchezza insorge prima da un lato, rivela la presenza di una asimmetria muscolare.
Quando la muscolatura risulta debole o squilibrata, è importante che il paziente effettui il Protocollo di Rinforzo e Riequilibrio facilmente a casa.

Test di lateralizzazione

Far masticare prima a destra poi a sinistra togliendo l’Alifix dal lato opposto, osservare se la mandibola si sposta dal lato della masticazione o si mantiene principalmente da un lato anche se la masticazione avviene sull’altro lato.

Il test permette di identificare l’utilizzo prevalente della muscolatura da un lato, frequente nelle latero-deviazioni mandibolari con o senza cross-bite. Lo squilibrio interferisce con la stabilità del trattamento ortodontico.

Utilizzo a casa

Protocollo di Rinforzo e Riequilibrio

(10 minuti per 1 o 2 volte al giorno per 4/8 settimane)

Inserire Alifix tra i denti nella posizione più comoda e mantenerlo per almeno 10 minuti al giorno alternando masticazione e riposo.
Il tempo di masticazione, all’inizio, dev’essere pari a quello rilevato nel “Test della Stanchezza” e poi seguito da un eguale tempo di riposo. Tenere in bocca Alifix anche durante il riposo: continua ad agire deglutendo.

Alifix può essere utilizzato anche mentre si cammina, si fa sport, si guarda le televisione, si lavora al computer… Si consiglia l’uso alla sera prima di coricarsi.

Aumento del tempo di esercizio

È fondamentale aumentare il tempo di masticazione solo 1 volta alla settimana per rispettare il tempo minimo fisiologico di adattamento del muscolo.
L’obiettivo è raggiungere 5 minuti di masticazione dolce e consecutiva senza avvertire stanchezza.

Protocollo di bilanciamento e di stabilizzazione

(10 minuti per 1 o 2 volte al giorno)

Da effettuare solo dopo avere allenato la muscolatura cioè quando è possibile masticare almeno 5 minuti senza stancarsi.

Bilanciamento

Masticare su entrambi i lati per periodi di 5 minuti spostando alternativamente davanti e dietro la parte più spessa dell’ala di Alifix per allenare selettivamente i masseteri e i temporali. L’esercizio va ripetuto 2 volte al giorno per 4/8 settimane.

Correzione della lateralizzazione

  • Inserire Alifix nel posizione che risulta più comoda.
  • Masticare su entrambi i lati per 2 minuti poi togliere l’Alifix sul lato dove la mandibola si sposta prevalentemente e masticare per 5 minuti solo dal lato opposto.
  • L’esercizio va ripetuto 2 volte al giorno per 4/8 settimane.
  • Individuare e correggere la lateralizzazione muscolare è fondamentale per ridurre la recidiva nei casi di laterodeviazione della mandibola (con o senza cross-bite).

Protocollo di stabilizzazione a fine terapia ortodontica.

(10 minuti 1 o 2 volte al giorno)

Da effettuare solo dopo avere allenato la muscolatura cioè quando è possibile masticare almeno 5 minuti senza stancarsi.
Durante gli ultimi 2 mesi di terapia fissa, Alifix permette di armonizzare funzione e occlusione per una migliore stabilità del trattamento.

Liberare i settori posteriori.

(10 minuti 1 o 2 volte al giorno)

In questo periodo è indicato mantenere l’arco a pieno spessore solo sui denti frontali lasciando liberi i settori posteriori. Così si favorisce lo sviluppo spontaneo di un’occlusione funzionalmente bilanciata.

Bilanciamento.

(10 minuti 1 o 2 volte al giorno)

Masticare su entrambi i lati per periodi di 5 minuti spostando alternativamente davanti e dietro la parte più spessa dell’ala di Alifix per allenare selettivamente i masseteri e i temporali. L’esercizio va ripetuto 2 volte al giorno.

Funzionalizzazione.

(10 minuti 1 o 2 volte al giorno)

Inserire Alifix solo da un lato e masticare per 5 minuti. Ripetere l’operazione anche dall’altro lato.
Spostare alternativamente davanti e dietro la parte più spessa dell’ala di Alifix per allenare selettivamente i masseteri e i temporali. L’esercizio va ripetuto 2 volte al giorno.

Protocolo di mantenimento

Per mantenere i muscoli tonici, elastici e ridurre le tensioni a bocca, collo e spalle, i pazienti possono utilizzare Alifix 10 minuti alla sera prima di coricarsi per 2 volte a settimana.

Controindicazioni

Problematiche in fase acuta (infiammatoria, infettiva, muscolare, contratture.)
Lesioni strutturali (traumi / fratture mandibolari o dentali, lesioni tissutali.)
Locking articolare acuto mono o bilaterale.
Parodontopatie con mobilità dentale.

Da non utilizzare
Di notte o durante il sonno (potrebbe essere ingerito accidentalmente)
Al di sotto dei 7 anni (nell’età dello sviluppo è richiesto il controllo da parte del genitore)
Patologie nervose (a livello esemplificativo: paralisi nervose, epilessia, Tourette syndrome.)
Particolari situazioni che inducono conati e rigurgiti
Durante attività in cui si possono prevedere colpi o cadute per evitare l’ingestione accidentale.